Guida all’acquisto delle zanzariere: quale scegliere?

Home » Guida all’acquisto delle zanzariere: quale scegliere?

Pur essendo un prodotto in sé semplice, la zanzariera viene proposta in molteplici versioni e modelli,
come per i serramenti però, può essere ricondotta a tre macro-gruppi principali, da cui ogni modello si differenzia in base a caratteristiche specifiche. Ovviamente tutte le zanzariere, indipendentemente dal modello, servono a tenere gli insetti fuori dalla propria abitazione.

I vari modelli, quindi, non differiscono tanto per la funzionalità quanto dalla capacità di adattamento a diversi contesti e situazioni: ci sono ad esempio le zanzariere classiche che si montano sulle spallette del muro all’esterno del serramento, mentre quelle ad incasso permettono di montare “a scomparsa” il loro telaio per lasciare visibile solo il telo. Esistono anche le zanzariere a spessore ridotto, necessarie in situazioni dove la presenza in contemporanea di un sistema oscurante e di un’inferriata (o di altri elementi) lascia poco spazio libero per il montaggio della zanzariera stessa.

Per via di tutte queste differenze abbiamo scelto di realizzare una piccola guida per aiutarti nella scelta della tua zanzariera.

Zanzariere “classiche” con cassonetto

La zanzariera classica è caratterizzata da un piccolo cassonetto dove si raccoglie il telo e viene utilizzata solitamente a scorrimento verticale per le finestre e a scorrimento laterale sulle portefinestre. Le più diffuse sono generalmente quelle a molla, in cui il telo una volta aperto si avvolge da solo nel cassonetto, con la possibilità di montare un “rallentatore” evitando che il telo salga bruscamente; oppure si possono considerare anche i modelli con azionamento a catenella, particolarmente indicati per porte finestre di terrazzi e balconi.

Zanzariere con cingolo inferiore

Queste tipologie di prodotti sono progettate esclusivamente a scorrimento laterale: solitamente vengono usate su vani di grandi dimensioni o in generale nelle portefinestre.

La loro particolarità è quella di avere un piccolo cingolo inferiore che permette di mantenere parzialmente aperto il telo, caratteristica mancante nelle zanzariere classiche con il cassonetto (o sono completamente aperte o completamente chiuse).

Ultimo dettaglio, questa tipologia di zanzariera può non avere una guida inferiore, permettendo così di lasciare libero il passaggio.

Zanzariere plissé

Riconoscibili dal telo che ricorda una fisarmonica, le zanzariere plissé, di solito sono usate sia su finestre che su portefinestre sempre a scorrimento laterale e hanno il vantaggio di avere un ingombro ridotto in profondità rendendole così adatte al montaggio in presenza di spazi ridotti. 

Come Jolly Alluminio può aiutarti

Ti è piaciuta la nostra guida per acquistare con più consapevolezza le zanzariere?
Affidati ai nostri esperti: loro sapranno darti la consulenza necessaria per trovare la soluzione più opportuna alla tua casa e ai tuoi spazi. 

Contattaci ora per ottenere un appuntamento o vienici a trovare nella nostra sede di Aicurzio (MB) in Strada per Brentana 29.